In Edizione 2018, L'Intrepida, Notizie in primo piano

Gianbattista Baronchelli sarà presente ad Anghiari e venerdì 19 ottobre in Teatro presenterà il suo libro “Gibì Baronchelli. Dodici secondi”

L’evento “Aspettando L’Intrepida” in programma venerdì 19 ottobre al Teatro di Anghiari, con inizio alle ore 21:00 ed ingresso gratuito, si arricchisce di un altro nome di grande prestigio. Nella serata dedicata al ciclismo ed alla sua storia, inserita tra le iniziative collaterali della 7° edizione de L’Intrepida, in programma domenica 21 ottobre ad Anghiari, oltre al “Diablo” Claudio Chiappucci ci sarà infatti anche GIANBATTISTA BARONCHELLI.

Nato a San Martino Gusnago (provincia di Mantova) il 6 settembre 1953, è passato professionista nel 1974 con la Scic grazie ai successi conquistati nell’ultimo anno tra i dilettanti (in primis Giro d’Italia e Gran Prix de L’Avenir). Gianbattista, Gibì per i tifosi e Tista per gli amici, ha centrato la 1° vittoria individuale tra i big nel 1975 al Trofeo Laigueglia. Già nella stagione precedente, quella del debutto tra i pro, balzò agli onori delle cronache realizzando, pur senza trionfare, la sua impresa più grande.

Al suo primo Giro d’Italia si piazzò infatti al 2° posto della graduatoria staccando Eddy Merckx nella tappa delle Tre Cime di Lavaredo e chiudendo la corsa rosa con appena 12” di ritardo dal cannibale belga. Un Giro da assoluto protagonista all’età di 21 anni ed alla prima stagione tra i professionisti, dando filo da torcere al più forte di sempre. L’impresa è rimasta forse incompiuta, ma meritava di essere raccontata cosa che è poi avvenuta in “Gibì Baronchelli. Dodici secondi”, il libro che Gianbattista presenterà proprio venerdì 19 ottobre ad Anghiari.

In questa occasione l’ex ciclista mantovano ripercorrerà le fasi salienti di quel famoso Giro d’Italia e tutti gli altri momenti che hanno caratterizzato i 16 anni vissuti da pro. Una carriera intensa in cui spiccano 2 Giro di Lombardia (1977 e 1986), 1 Giro dei Paesi Baschi (1976), 1 Giro di Romandia (1977) e 6 Giro dell’Appennino consecutivi (dal 1977 al 1982 per un record ineguagliato). Nel suo palmares anche 5 affermazioni di tappa al Giro d’Italia, 1 successo parziale alla Vuelta di Spagna e le vittorie a Giro di Romagna, Giro di Toscana, Coppa Placci, Giro del Piemonte, Coppa Sabatini, Giro dell’Emilia e Giro del Lazio.

Baronchelli ha fatto sognare non solo per le sue affermazioni (forse meno di quelle che si potevano ipotizzare considerando le sue doti ed i suoi mezzi fisici), ma anche per i 3 podi al Giro d’Italia (2° nel 1974 e nel 1978, 3° nel 1977), per i 10 piazzamenti nella top ten alla corsa rosa e per l’argento ai Mondiali di Sallanches 1980, quando fu battuto solo da un altro fenomeno, il bretone Bernard Hinault. Ha vestito 10 volte la maglia azzurra, ha partecipato a 2 Tour de France e si è ritirato nel 1989.

Sarà un onore avere Baronchelli ad “Aspettando L’Intrepida”, serata organizzata con il patrocinio del Comune di Anghiari, la collaborazione del Teatro, dell’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano e della Libera Università dell’Autobiografia.

Un grande evento, in attesa poi de L’Intrepida 2018, in programma domenica 21 ottobre a conclusione delle tante e gustose iniziative che cominceranno già giovedì 18 ottobre.

Emozioni imperdibili. Iscrivetevi CLICCANDO QUI.

VI ASPETTIAMO AD ANGHIARI..

Articoli consigliati
Commenti
  • david severi
    Rispondi

    A distanza di tempo dall evento sono ancora incantato da ciò che ho respirato mangiato .MI è rimasto nella pelle
    negli occhi nelle gambe nella memoria grazie mille davvero

Lascia un Commento