In Cicloturismo, L'Intrepida, Notizie in primo piano

Nella diretta video dedicata a “Il ciclismo di ieri e di oggi” abbiamo avuto ospite l’intrepido Claudio “El Diablo” Chiappucci

E’ andata in onda ieri sera nella pagina Facebook e nel canale YouTube de L’Intrepida un’altra interessante puntata de “Il ciclismo di ieri e di oggi”, la rubrica promossa dal GS Fratres Dynamis Bike. Dopo aver coinvolto Maurizio Fondriest nella trasmissione inaugurale, Daniele Bennati e Tatiana Guderzo nel secondo appuntamento e poi fatto il punto nella terza diretta con il nostro presidente Fabrizio Graziotti, è stato un piacere avere nostro ospite Claudio Chiappucci, “El Diablo” del ciclismo italiano, atleta intrepido nel DNA che con le sue fughe e le sue memorabili vittorie ha infiammato il cuore degli appassionati.

Claudio Chiappucci passò professionista nel 1985 con la Carrera di Davide Boifava e ottenne i primi successi nel 1989 aggiudicandosi Coppa Placci e Giro del Piemonte. Nel 1990 si fece conoscere dal grande pubblico al Tour de France vestendo per 8 tappe la maglia gialla e piazzandosi al 2° posto nella classifica finale. Negli anni successivi divenne uno dei corridori più forti al mondo nelle corse a tappe: al Giro d’Italia salì per 3 volte consecutive sul podio (2° nel 1991 e nel 1992, 3° nel 1993) e si piazzò 5 volte di fila nella “top five” (compreso il 5° posto del 1994 ed il 4° del 1995), al Tour de France centrò altri 2 piazzamenti sul podio (3° nel 1991 e 2° nel 1992).

Il tutto condito da 3 affermazioni parziali (al Giro nel 1993 a Corvara in Badia ed alla Grande Boucle a Val Louron nel 1991 e al Sestriere nel 1992). Nel suo palmares spiccano la Milano-Sanremo 1991, la Clasica de San Sebastian 1993, 1 Giro dei Paesi Baschi (1991), 1 Giro del Trentino (1992), 1 Coppa Sabatini (1993), 1 Tre Valli Varesine (1994), 2 Giro del Piemonte (1989 e 1995), 1 Vuelta Catalunya (1994) e 1 Giro dell’Appennino (1992) e l’argento ai Mondiali su Strada del 1994 ad Agrigento. E’ stato “re degli scalatori” 2 volte al Tour de France (nel 1991 e nel 1992) e 3 volte al Giro d’Italia (nel 1990, nel 1992, nel 1993) e alla corsa rosa ha vinto la classifica a punti nel 1991. Chiappucci ha indossato 8 volte la maglia della nazionale italiana ai Mondiali ed ha chiuso la sua carriera nel 1998. La sua affermazione più bella, insieme alla Sanremo del 1991, è la vittoria conquistata nel 1992 al Tour sul traguardo del Sestriere, quando si impose al termine di 200 km di fuga, 125 dei quali in solitaria.

Abbiamo ripercorso assieme a lui i momenti più belli della sua carriera, con tanti aneddoti e spunti interessanti e poi abbiamo parlato ovviamente anche del ciclismo di oggi. Qui sotto il video della puntata completa a cui ha preso parte Claudio Chiappucci. Per chi non ha avuto modo di seguirla in diretta: 

Ricordiamo inoltre che nel nostro sito sono aperte le pre-iscrizioni gratuite in vista dell’edizione 2021 de L’Intrepida che dovranno poi essere trasformate in iscrizioni effettive quando lo svolgimento della manifestazione verrà ufficialmente confermato (in attesa di capire come si evolverà la situazione dovuta all’emergenza Coronavirus). Noi ci speriamo ovviamente e non vediamo l’ora di poter rivivere ancora una volta le emozioni uniche che ci regala L’Intrepida.

Articoli consigliati
Guderzo e Bennati nella 2ª puntata de L'Intrepida TvMoser e Luperini in diretta a L'Intrepida Tv