In Cicloturismo, L'Intrepida

E’ stata presentata nella conferenza stampa di Palazzo Pretorio la 10^ edizione della cicloturistica su bici d’epoca in programma ad Anghiari domenica 16 ottobre a coronamento di quattro giorni di meravigliosi eventi

Si è svolta ieri pomeriggio la conferenza di presentazione della 10^ edizione de L’Intrepida, la cicloturistica non agonistica su bici d’epoca in programma domenica 16 ottobre ad Anghiari (in provincia di Arezzo, in uno dei Borghi più belli d’Italia). Durante l’incontro, che ha avuto luogo nella Sala del Consiglio Comunale di Palazzo Pretorio, sono stati illustrare le novità e le iniziative previste dal Gs Fratres Dynamis Bike nelle 4 giornate, a partire da giovedì 13. Alla conferenza sono intervenuti tra gli altri il sindaco di Anghiari Alessandro Polcri, la presidente della Provincia di Arezzo Silvia Chiassai, il presidente dell’Unione Montana dei Comuni della Valtiberina Toscana Alfredo Romanelli, i membri del Comitato Direttivo guidato dal presidente Fabrizio Graziotti, i rappresentanti di sponsor e associazioni coinvolte.
Le strade che il 29 giugno del 1440 furono teatro della Battaglia di Anghiari ospiteranno per la 10^ volta la pedalata su bici d’epoca diventata momento imperdibile per gli appassionati provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero. Le iscrizioni hanno già abbondantemente superato quota 500, a conferma della voglia di condividere la passione per il ciclismo d’epoca, pedalando su affascinanti strade bianche (circa il 40%), paesaggi meravigliosi e gustando le eccellenze culinarie. Negli anni L’Intrepida ha più volte superato i 1000 partecipanti diventando la seconda ciclostorica in Italia.

I PERCORSI DE L’INTREPIDA

I percorsi de L’Intrepida saranno come sempre 3: corto da 42 km, lungo da 85 km e intrepido da 120 km. Tracciati spettacolari a livello tecnico e paesaggistico che permetteranno ai partecipanti di pedalare in un luogo che profuma di storia, caratterizzato dai gustosi ristori collocati in alcuni degli scorci più affascinanti della Valtiberina: Antica Pieve di Micciano, Ponte alla Piera, Castello di Galbino, Castello di Sorci, Felcino Nero, Cagnano, Lippiano, Citerna. In questi splendidi luoghi gli “intrepidi” ciclisti potranno rifocillarsi e gustare tante prelibatezze: dai crostini toscani ai dolci della tradizione anghiarese passando per la polenta, senza dimenticare vino e vinsanto.

La partenza sarà domenica 16 ottobre alle 8:45 da Piazza Baldaccio, sulle note dell’Inno Nazionale Italiano suonato dalla Banda della Filarmonica P. Mascagni di Anghiari e tornerà ad essere UNICA. “Sarà bello rivedere – come sottolineato dal presidente Fabrizio Graziotti1000 bici e 2000 ruote che si muoveranno all’unisono, ammirando i colori della piazza e ascoltando gli inconfondibili rumori di festa che dall’alba caratterizzeranno la giornata. Per veder scorrere poi il gruppo degli intrepidi sulle strade bianche e assaporare i ristori. Emozioni che si rinnoveranno per la 10^ volta permettendoci di fare un tuffo nel passato e di pedalare senza pensare al cronometro. Aspetteremo e festeggeremo come da tradizione l’arrivo di tutti i protagonisti che ogni anno ci onorano con la loro presenza e che ormai sono diventati Amici”.

COSA SERVE PER PARTECIPARE

L’Intrepida è aperta per il percorso lungo e intrepido SOLO ai ciclisti muniti di tessera in regola o di certificato medico per attività sportiva agonistica per ciclismo come previsto dal regolamento, mentre per il percorso corto (da 42 km) è sufficiente il certificato medico per attività sportiva non agonistica. Tutti i ciclisti dovranno presentarsi con bici costruita prima del 1987 (telaio in acciaio, leve del cambio sul tubo obliquo del telaio, pedali muniti di fermapiedi, cinghietti e passaggio dei fili dei freni esterno al manubrio) e abbigliamento consono.

LE INIZIATIVE DE L’INTREPIDA 2022

  • GIOVEDI’ 13 OTTOBRE

L’Intrepida si svolgerà domenica 16 ottobre, ma le iniziative scatteranno già giovedì 13 con i due appuntamenti al Teatro di Anghiari: la mattina l’incontro sulla Carta Etica dello Sport con gli studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado di Anghiari e Monterchi in collaborazione con l’Istituto Comprensivo e Progetto Valtiberina, alla presenza di un testimonial d’eccezione, l’ex ciclista professionista Eros Capecchi. Ci sarà anche il giornalista sportivo Marino Bartoletti che poi in serata dalle ore 21:00 sarà protagonista sul palco con il Duo iDea nello spettacolo “Zazzarazzaz – Pedalando e cantando nella storia” (biglietti in vendita nel sito del Teatro di Anghiari).

  • VENERDI’ 14 OTTOBRE

In Teatro anche “Aspettando L’Intrepida”, la classica serata in programma venerdì 14 ottobre alle 21:00, dedicata al ciclismo e alla sua storia organizzata in collaborazione con il Teatro di Anghiari, Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano e Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari. Saranno presenti ospiti illustri del panorama ciclistico. Tra gli altri:

  • Fabiana Luperini, la “Pantantina” del ciclismo femminile, vincitrice tra l’altro 5 volte del Giro d’Italia e 3 del Tour de France;
  • Moreno Argentin, Campione del Mondo nel 1986 e vincitore nella sua sontuosa carriera di 4 Liegi-Bastogne-Liegi, 1 Giro di Lombardia, 1 Giro delle Fiandre, 3 Freccia Vallone, oltre che di 13 tappe al Giro e 2 al Tour de France.
  • Giancarlo Brocci, ideatore de L’Eroica, che ha dato vita al meraviglioso mondo delle ciclostoriche su bici d’epoca.

Le sorprese non sono certo finite perché ci saranno anche altri illustri ospiti oltre a momenti dedicati allo sport del territorio! Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

  • SABATO 15 OTTOBRE

Sabato la pedalata ciclo-gastronomica, le visite guidate alla scoperta delle eccellenze del territorio, i mercatini d’epoca, la “La Bici mi racconta” (laboratori di scrittura per studenti della Scuola Primaria in collaborazione con la Libera Università dell’Autobiografia), la mostra di “bici da passeggio” di Gabrio Spapperi e la FESTA nel centro storico con la musica della Papillon Vintage Swing Band, le iniziative di intrattenimento organizzate dai commercianti e lo stand gastronomico a cura dall’Associazione Pro-Anghiari (brustichino, salsicce, castagne, vino). Un sabato speciale per festeggiare la 10^ edizione e arrivare fino a domenica, che sarà come sempre il momento più atteso con la magia della cicloturistica su bici d’epoca che si rinnoverà ancora una volta.

Le dichiarazioni in conferenza

Il sindaco Alessandro Polcri ha sottolineato “come L’Intrepida unisca tanti aspetti partendo dalla passione per lo sport ed il ciclismo di una volta, mettendo in evidenza allo stesso tempo la bellezza di Anghiari e del territorio, la storia, la cultura, la gastronomia, l’accoglienza ed il coinvolgimento delle nuove generazioni, promuovendo valori come l’amicizia e la condivisione. Bello sottolineare che tutte le associazioni di Anghiari e non solo collaborano alla realizzazione della manifestazione dando risalto a valori che dal 2012 ci rendono orgogliosi. Grazie a nome dell’Amministrazione al presidente Graziotti, a tutto il Comitato Organizzatore e a chi con il suo impegno rende possibile lo svolgimento de L’Intrepida”.

Sulla stessa linea le parole della presidente della Provincia di Arezzo Silvia Chiassai “L’Intrepida è una ciclostorica bellissima e ormai consolidata, che negli anni è cresciuta, diventando un punto di riferimento per Anghiari, per la Valtiberina, per la provincia di Arezzo e per tutti gli appassionati. Complimenti al presidente e a tutti gli organizzatori per il lavoro svolto, con passione e capacità. Si tratta tra l’altro di un evento che porta lustro a tutto il territorio mettendone in evidenza le bellezze anche in ambito turistico”.  

L’Intrepida avrà il Patrocinio de I Borghi più belli d’Italia come indicato da Elisabetta Giudrinetti, coordinatrice per la Toscana dell’Associazione. “L’Intrepida è un evento unico nel suo genere: la bellezza dei paesaggi, la qualità dei percorsi, la prelibatezza enogastronomica dei punti di ristoro, il clima di accoglienza e amicizia riservata ai partecipanti dalla comunità interessata fanno sì che questa manifestazione, giunta alla 10^ edizione, sia entrata nel cuore dei partecipanti e di coloro che la vivono da spettatori o abitanti del territorio. I valori che trasmette – bellezza, consapevolezza e cura del territorio, turismo lento, identità – sono alcuni dei valori che animano l’associazione I Borghi più belli d’Italia, a cui Anghiari ha aderito fin dalla sua fondazione, nel 2001. Sostenere l’iniziativa, con il patrocinio dell’associazione, non solo è un onore ma è la diretta applicazione della comune veduta di pensiero e di azione”.

Info, regolamento, percorsi e MODULO PER LE ISCRIZIONI su lintrepida.it

Domenica 16 ottobre il fascino della storia e quello del cicloturismo d’epoca si fonderanno in una sola grande manifestazione. “Prendi la tua vecchia bicicletta allora, vestiti senza tempo e pedala dentro la storia… Stavolta non bisogna essere soldati, ma intrepidi ciclisti”.

Articoli consigliati

Leave a Comment

L’Intrepida 2019 - foto Luigi Burroni (parte1)ANDREA TAFI AD "ASPETTANDO L'INTREPIDA"